venerdì 5 settembre 2014

Alter Ego di Susanne Winnacker

Felice pomeriggio a tutti lettori! In attesa di concludere le recensioni dei Made in Italy, ho deciso di postarvi anche quelle dei libri stranieri che ho alternato alle letture nazionali. Oggi vi presento un libro che ho comprato più per curiosità che per altro; devo essere sincera, la cover italiana è terribile! Come accade spesso nelle traduzioni si tende sempre a peggiorare la grafica rispetto a quella originale, il perchè lo facciano è ancora un mistero per me! Comunque l'ho preso per pura curiosità, non avevo letto nessuna anteprima, mi sono fidata della trama e ho fatto bene, perchè si è rivelato una piacevole lettura, un misto di thriller e distopico con la giusta dose di azione e una tenerissima storia d'amore. Vi lascio, come sempre, qui di seguito la mia personalissima recensione e aspetto i vostri commenti!



Autore: Susanne Winnacker
Titolo: Alter Ego (Impostor) #1
Serie: Variants
Pagine: 304 p.
Casa Editrice: De Agostini
Prezzo: 12,90 cartaceo


Trama : Tessa ha 16 anni e l’incredibile capacità di assumere le sembianze di chiunque tocchi. È un’allieva dell’AFE (Agenzia Forze Eccezionali), una divisione dell’FBI che addestra i giovani mutanti, affinché imparino a gestire i propri poteri e usarli nelle missioni di spionaggio. L’unicità e la versatilità del potere di Tessa la catapultano in una missione delicata prima ancora che il suo addestramento sia concluso. In Oregon, infatti, un serial killer ha strangolato tre persone, lasciando come firma una “A” incisa sull’addome. La quarta vittima, Madison Chambers, è in ospedale in fin di vita. Tessa dovrà assumerne l’identità e sostituirla, per scoprire chi è il suo assassino prima che colpisca di nuovo. Ad affiancarla c’è Alec, giovane mutante che con Tessa condivide un’infanzia dura, un’amicizia molto intensa e qualcosa di più…


 Se mi riusciva così semplice assumere l’aspetto di un’altra persona, perché non potevo fare lo stesso con l’anima? Perché non potevo semplicemente sentirmi un’altra? I due volti si confusero fino a mescolarsi in un’unica strana combinazione. Sentivo la disperazione crescere e lasciarmi senza fiato, in preda alle vertigini. Attraversai la stanza e rimasi in piedi tra i frammenti, il riflesso del viso – quello di Tessa – spezzettato nelle dozzine di schegge. Per una volta uno specchio che mostrava come mi sentivo dentro, che aspetto aveva la mia anima. A brandelli, spezzata, distrutta.


Non è facile essere se stessi, accettare i prorpri difetti, le proprie paure, i propri sentimenti, non è facile guardare negli occhi noi stessi e vederci per ciò che siamo una volta che il velo è caduto e ci ha lasciati completamente scoperti e alla luce del sole; tutto ciò è ancora più difficile se la vita ti ha fatta nascere diversa e con una capacità particolare, quella di trasformarsi in qualsiasi persona si tocchi. Questo è ciò che è toccato in sorte a Tessa, la protagonista del libro, giovane sedicenne orfana che vive da tre anni nell'accademia dell' AFE, una divisione dell'FBI, dove vengono addestrare le persone speciali come lei, i mutanti, esseri umani nati con capacità eccezionali. Tessa ha il dono di assorbire il DNA delle varie persone e di trasformarsi in esse, questa sua facoltà la rende unica e molto importante, per questo, quando si sparge la notizia della presenza di un presunto killer, in Oregon, che ha già assassinato tre persone, lasciandone una in fin di vita, a Tessa viene dato l'importante incarico di assumere l'identità di quest'ultima, Madison Chrambers, per indagare e scoprire chi è l'assassino. Apparentemente può sembrare un grande onore essere stata scelta per un compito così importante, ma non lo è per Tessa, lei ne è sconvolta. Il personaggio di Tessa mi è piaciuto molto, nonostante possieda questo grande potere invidiato da tutti, ha un carattere modesto e molto sensibile, è quasi spaventata dalle sue capacità che la fanno sentire fuori luogo e mai veramente se stessa, perchè quando si può essere chiunque, la vera essenza che ci rende unici, sembra offuscarsi e scomparire. Ha desideri e sogni di un'adolescente qualsiasi, tra un allenamento e l'altro si diverte con i suoi amici, con la compagna di stanza e migliore amica Holly, iperattiva e con la capacità di diventare invisibile, con Tanner e la sua telecinesi, e con Alec, l'unico che sembra conoscerla veramente, con cui condivide un passato familiare di abbandono simile al suo e un'amicizia profonda e complice, guastata solo dalla presenza di Kate, la ragazza di Alec, con il dono della telepatia e una profonda antipatia per Tessa. In questo suo mondo di persone come lei Tessa si sente al sicuro, amata e protetta, nonostante la presenza austera e severa del Maggiore Sanchez, responsbile dell'associazione che sembra nascondere molti segreti di cui però rimaniamo all'oscuro in questo primo libro; per cui abbandonare questa cellula di sicurezza per impersonare un'altra persona la spaventa, tuttavia non potrà farne a meno e ben presto si ritroverà catapultata nel mondo di Madison. All'inizio è dura essere qualcun altro giorno e notte, fingere emozioni e legami, ma con il tempo, Tessa si sentirà sempre più coinvolta nella vita di Madison, soprattutto dalla sua famiglia, dai genitori, che la amano profondamente e incondizionatamente e dal fratello gemello Devon, protettivo e affettuoso; questa famiglia non sua le entra dentro, la fa sentire parte di un nucleo di amore che non aveva mai conosciuto prima, la fa sentire desiderata e al sicuro, nonostante il pericolo del killer. 


 Sembrava che il sorriso mi si fosse stampato in faccia, tanto che i muscoli del viso mi facevano male, non abituati a tutto quell'esercizio. Sarebbe stata così la mia vita se fossi stata una persona normale? In quel momento desiderai con tutta me stessa di poter restare con loro, di non essere solo un alter ego con una famiglia in prestito.


«Ti stai lasciando sopraffare da Madison. La sua vita non potrà mai essere tua: devi accettarlo. È fondamentale che non te lo dimentichi. Capita a tutti di voler essere qualcun altro, ma l’importante è essere in grado di andare avanti.»


Mi è piaciuta molto la descrizione dei sentimenti contrastanti della protagonista, questo suo sentirsi a casa nonostante la consapevolezza di vivere una menzogna, questo lento desiderio di scivolare gradualmente in Madison per abbandonare Tessa; ma a ricordarle chi è c'è Alec, che la segue costantemente e la difende, lui che si sente legato a lei ed è combattuto nei sentimenti, tra dovere e amore. Ho trovato il loro rapporto molto tenero e dolce, fatto di sguardi e contatti, profondo e intenso, dove le parole non servono per eseprimere ciò che si prova o si pensa. Mi è piaciuto soprattutto il fatto che, alla fine, c'è un piccolo cambiamento nella realtà psicologica ed emozionale di questi due personaggi, sia individuale, di accettazione di se, sia nel loro rapporto, mi ha lasciato quel sorriso di soddisfazione che mi piace provare quando leggo un libro.


«Quel giorno ho capito quanto voglio proteggerti» mormorò. «Era la prima volta che incontravo qualcuno che mi capiva. Nessuno ci riesce come te.» Quando mi guardò, per la prima volta dopo tanto tempo, vidi che i suoi occhi erano vulnerabili e indifesi. Tese la mano e con il pollice mi sfiorò la guancia nel punto in cui una ciocca di capelli umidi si era incollata alla pelle. Le sue dita risvegliavano una sensazione di calore, che si diffuse in tutto il corpo, concentrandosi all’altezza dello stomaco.


 Tutto ciò è arricchito dal giallo, dalla presenza del misterioso assassino che aleggia nell'aria e dalle indagini che Tessa/Madison porta avanti; non manca la suspance, anche se non è sviluppatissima, e i momenti finali di azione che rendono la narrazione più veloce. L'idea del mistero legato agli omicidi è ben costruita, ho trovato però pochissimo distopico e mi dispiace  molto perchè amo il genere, tuttavia, benchè la storia non sia originalissima, il libro mi è piaciuto, non è un capolavoro ma si legge bene e la storia d'amore non è eccessiva. Un po' di curiosità per i libri futuri c'è, nonostante questa storia si concluda qui e in sopseso sia rimasto poco, sono ugualmente curiosa di sapere cosa tirerà fuori dal cilindro l'autrice. Lo consiglio agli amanti dei gialli, a chi vuole sempre un tocco di romace e a chi vuole leggere una stroria leggera, veloce e senza troppe aspettative.  

 Il mio voto:

   e   1/2





Consigliato: Si
Tempo di lettura: 3 giorni
Bevanda scelta: Succo al mirtillo

Cosa ne pensate? Vi incuriosisce? Ditemi i vostri pareri!
 Via lascio anche la Cover del secondo volume dal titolo Defector!
Al prossimo libro! 





4 commenti:

  1. Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  2. Non conoscevo questo libro ma è finito dritto dritto in WL! :)
    E complimenti per la recensione, è davvero molto carina! :)

    RispondiElimina